MOON KNIGHT Vol. III
Mini di quattro numeri pubblicata dal gennaio all,aprile 1998

CAPITOLO 1:


LA GUERRA DEI RISORTI-FASE 1: ECLISSI (THE RESURRECTION WAR-PHASE 1: ECLIPSE)
Doug Moench (storia)-Tommy Lee Edwards (matite)-Robert Campanella (chine)-Melissa Edwards (colori)-Mark Bernardo (supervisione)

Prologo, tre ore prima del sorgere della Luna: Dopo settimane di meticolosi scavi nella Valle dei Re, in Egitto, l,archeologo americano Simon Darkover sta per entrare nella tomba del faraone Seti III. L,archeologo ed un suo collega di nome Hawi giungono infine davanti all,ultima barriera, che precede il santuario interno: i danni apportati dal tempo sono minimi e per fortuna nessun predatore di tombe è arrivato qui prima di loro, dunque la stanza potrebbe contenere tesori e meraviglie sepolti da millenni. I due penetrano infine nella camera di sepoltura, dove si para subito di fronte ai loro occhi stupefatti una scoperta eccezionale: una statua gigante di Seth, uccisore di Osiride, dio egizio dell,oscurità e della morte, qui seppellito per oltre 4000 anni ma finalmente di nuovo libero di spargere terrore su un mondo ignaro.
Da qualche parte: Moon Knight riapre gli occhi: c, solo l,oscurità ad accoglierlo, l,oscurità di una tomba. È seppellito e c, terra e fango tutto attorno a lui che gli impediscono di respirare pienamente. Ma c, qualcuno di sopra, qualcuno che sta scavando e che poco dopo lo fa uscire dal suo sepolcro. Moon Knight la riconosce subito: è Stained Glass Scarlet, Scarlet Fasinera, nostra signora del dolore e dell,oscurità. Una donna che voleva essere un,attrice o una suora, ma che è stata condannata a mandare gli uomini malvagi all,Inferno. Moon Knight avrebbe potuto fermarla tempo fa, ma scelse di non farlo: non approvava la sua missione, ma sapeva che qualcuno doveva intraprenderla. Con gli anni, la caccia per Scarlet è divenuta sempre più ardua, le prede sempre più numerose e sfuggenti. Ed ora sono tutte controllate, le loro avidità e le loro corruzioni servono una singola forza, il male più grande di sempre.
Improvvisamente, Stained Glass Scarlet solleva la sua balestra: ma non mira a Marc Spector, bensì ad un uomo che sta cercando di sorprenderlo alle spalle. Spettro Nero, un criminale che aveva modellato il suo costume su quello di Moon Knight, ma aveva scelto di divenire l,opposto dell,eroe, un cavaliere oscuro di malvagità (V. Starmagazine 10). Il dardo scagliato da Scarlet lo centra in pieno petto, uccidendolo all,istante... solo che un istante dopo il corpo di Carson Knowles scompare nel nulla: perchè qui non siamo nel mondo reale, ma in quello dei sogni. E perchè Scarlet riesca a mandare Spettro Nero davvero all,Inferno, c, bisogno dell,aiuto di Moon Knight, è necessario che l,eroe torni tra i vivi. Poi anche la donna svanisce come un fantasma. Marc Spector si interroga: la donna è stata davvero qui? E lui... è davvero morto? Ed ora cos,, dunque? C, solo un modo per scoprirlo: così l,eroe apre una porta di fronte a lui.
Egitto, Cairo: Gli uomini al servizio di Simon Darkover sollevano la statua di Seth, per portarla al museo di antichità locale. L,archeologo raccomanda loro di maneggiarla con cautela e soprattutto di tenerla lontana da ogni forma di luce.
Da qualche parte: Come oltrepassa la soglia, Moon Knight si ritrova davanti ad una gigantesca statua di Khonshu, il dio egiziano della luna. Dispensatore di vendetta, ma anche portatore di salvezza. Khonshu parla al suo avatar con voce possente: c, un altro dio, che già tempo fa si oppose a lui, un dio che è stato appena fatto risorgere dalla sua tomba ed ha subito scelto un suo avatar oscuro. L,antica guerra tra Khonshu e questo dio si è rinnovata e perciò c, bisogno dell,aiuto di Moon Knight, perchè affronti questa forza oscura.
Cairo: La luna appena sorta è in fase di eclisse mentre Simon Darkover, al chiuso di una stanza del museo, detta ad un registratore i suoi appunti sulla scoperta che ha appena fatto. Improvvisamente gli sembra quasi che la statua di Seth si sia mossa e l,abbia guardato: deve essere colpa della fatica e dello stress, sta cominciando ad avere delle allucinazioni. Ad un tratto però una enorme mano lo abbranca al collo e lo soffoca: la statua del dio egizio brilla intensamente.
Da qualche parte: Moon Knight sta ancora vagando per territori a lui ignoti quando ode un ululato. E subito dopo Licantropus balza contro di lui: il suo attacco è selvaggio, volto ad uccidere l,eroe. Con una artigliata, il lupo mannaro ferisce al volto Spector, che però replica con un doppio calcio al petto. Estrae poi dalla sua cintura una mezzaluna d,argento e con essa ferisce Licantropus al fianco destro. Solo l,argento può provocare dolore ad un lupo mannaro. Approfittando dell,attimo di smarrimento della creatura, Moon Knight la abbranca e la sbatte violentemente contro il terreno. Solleva poi la sua mezzaluna per dare a Licantropus il colpo finale, ma si blocca a mezz'aria: non è colpa sua, Licantropus segue solo la sua natura. Perchè egli è un lupo mannaro solo di notte, ma in realtà è un uomo di nome Jack Russell. In quel momento sorge il sole e Licantropus torna alle sue fattezze umane: ringrazia Marc Spector per non averlo ucciso ed invita l,eroe a seguire la luce. Al più presto l,eroe dovrà affrontare l,oscurità e bandirla. Moon Knight continua nel suo percorso.
Long Island, residenza Grant: Qui si sono ritrovate due vecchie conoscenze di Marc Spector, Marlene Alraune e Frenchie. Evitano questo luogo sin da quando Marc è morto (V. Marvel Magazine Presenta: Moon Knight), ma questa sera qualcosa ha spinto Marlene a tornare. La donna soffre ancora per la perdita del suo amato, ma ora prova anche qualcos'altro nel profondo del suo cuore, una sensazione... di vita. Così i due entrano nella residenza.
Da qualche parte: Moon Knight vede Marlene e Frenchie, ma non può toccarli né farsi sentire. Ad un tratto vede avanzare verso di sé Morpheus, il demone dei sogni, che riduce in polvere i due amici dell,eroe. In quel momento qualcun altro richiama l,attenzione del cavaliere lunare: sono tre persone, tre sue distinte personalità. Jake Lockley, Steven Grant, Marc Spector. Lo incitano a tornare, c, bisogno di lui: è già risorto una volta, può farlo ancora, deve ritornare ad essere tutti loro. Improvvisamente qualcuno spara contro le tre identità di Moon Knight e le uccide: è Bushman, il suo più letale nemico.
Residenza Grant: Marlene e Frenchie visitano le varie stanze di quella che un tempo era la loro dimora: è come fare un tuffo nel passato, tutto è rimasto uguale, come se non se ne fossero mai andati via. E nella stanza principale troneggia una statua di Khonshu, apparentemente solo un blocco di fredda pietra, in realtà la forza che ha trasformato Marc Spector da spietato mercenario in valoroso eroe. Il miracolo che ha creato Moon Knight.
Cairo, Egitto: La statua di Seth si anima, come se avesse vita propria, e si dirige verso una statua di Khonshu presente nel museo di antichità. Ad un tratto Seth parla: dice a Khonshu che il suo cavaliere è morto e che la sua luce si è eclissata. Ora c, solo l,oscurità di Seth.
Residenza Grant: Improvvisamente la statua di Khonshu si incrina e poco dopo esplode con un fragore assordante. Ed al suo posto, davanti agli occhi stupiti ed increduli di Marlene e Frenchie, si erge ora Marc Spector, che istintivamente la donna chiama Steven. Ma il miracolo sembra di breve durata quando Spector crolla sul pavimento, immobile, il polso privo di pulsazioni. In lacrime, Marlene si china verso di lui e si dispera: il suo amato è tornato solo per morire nuovamente davanti ai suoi occhi. Poi lo bacia. Ed in quel momento, Marc Spector riapre gli occhi. Con premura, Frenchie e Marlene lo aiutano a risollevarsi, mentre l,uomo riferisce loro della sua strana esperienza onirica. Quando poi sente dell,esplosione della statua di Khonshu, Spector si interroga: che sia stato un segno? Forse quella statua rappresenta qualcosa di reale, forse il dio egizio della luna voleva dargli un messaggio: l,ha fatto risorgere nuovamente perchè ritorni ad essere un cavaliere delle forze del bene contro altre forze, più maligne ed oscure. In quel momento, all,esterno si ode l,ululato di un lupo. E non c, la luna piena stanotte. Poi Spector si reca nella sua stanza privata e scopre che sulla porta è stata conficcata una freccia ed incisa una S rossa attorniata da un rombo. Il segno distintivo di Stained Glass Scarlet. Per Spector questi due fatti rappresentano dei presagi, visioni del suo sogno che diventano realtà. Allora forse anche le parole dettegli da Khonshu corrispondono al vero. Deve andare in fondo a questa vicenda ed userà tutte le risorse a sua disposizione per farlo: è tempo che questa villa divenga nuovamente la sua base operativa e che Marlene e Frenchie tornino ad essere i suoi assistenti.
Poi Moon Knight inizia a pianificare le sue mosse: il miliardario Steven Grant è appena tornato da un lungo soggiorno in Europa ed Australia, ristabilendosi nella sua dimora americana. Un effetto immediato è che la Spectorcorp è stata sciolta e tutti i suoi fondi sono stati trasferiti alla Grant Holdings: agli occhi del mondo, è meglio che Marc Spector rimanga morto, si useranno i suoi contatti nel mondo dell,intelligence solo se ce ne sarà davvero bisogno. Per quanto riguarda le informazioni a livello della strada, invece, è tempo di rinnovare la licenza da tassista di Jake Lockley e ritornare a vedere vecchi amici. Infine la cosa più importante: prestare ascolto a Khonshu, Jack Russell e Scarlet Fasinera. Dunque tornare alle origini e riportare in vita il vecchio sogno ed i vecchi metodi.
Marc Spector non sa se sia stato fatto risorgere oppure sia stato fino a questo momento tenuto in una sorta di falsa morte, ha solo idee confuse al momento su questa faccenda. Ed il modo migliore per ottenere delle risposte è utilizzare la sua quarta identità, l,eroe che ha preso forma dagli altri suoi tre sé. Il rinato Moon Knight.

CAPITOLO 2:


LA GUERRA DEI RISORTI-FASE 2: LUNA CRESCENTE (THE RESURRECTION WAR-PHASE 2: CRESCENTS)
Doug Moench (storia)-Tommy Lee Edwards (matite)-Robert Campanella (chine)-Melissa Edwards (colori)-Mark Bernardo (supervisione) 

Villa Grant, la luna è appena riemersa dall,eclissi: Mentre con una scaletta sale a bordo del suo elicottero a forma di mezzaluna guidato da Frenchie, Moon Knight invita Marlene Alraune a contattare i loro ex collaboratori Nedda e Samuels e dire loro che si è tornati in affari. La donna, che continua a chiamare il suo amato Steven, annuisce, ancora incredula nel rivedere in vita l,eroe. Poi torna nella dimora.
Moon Knight si mette in contatto con Frenchie e gli ordina di dirigersi presso la chiesa abbandonata del South Bronx, laddove si trova Stained Glass Scarlet. In pochi minuti l,elicottero giunge a destinazione e Spector entra nel sacro edificio, trovando Scarlet Fasinera inginocchiata in preghiera e con addosso uno sgargiante abito rosso. Le si avvicina e le chiede se sia stata davvero lei a dissotterrarlo dalla sua tomba e a piazzare quel dardo nella sua dimora. Ma la donna nega, bolla il tutto come sogni dell,eroe. Lei invece ha smesso di sognare da quando suo figlio è morto per mano sua, da quando è iniziata la sua lunga caccia. Oltretutto, Scarlet non ha idea di quale sia l,identità di Moon Knight, né sa dove abiti: sa solo che è un angelo vendicativo toccato dall,oscurità. All,esterno intanto la luna crescente è ben alta nel cielo, più nera che color argento, mentre un uomo con una pistola si avvicina alla chiesa.
Scarlet riferisce a Spector che, prima che lui irrompesse nell,edificio sacro, stava pregando, stava implorando perdono dopo la sua caccia di questa notte: le prede erano tre sicari della mala, ma solo due sono stati mandati all,inferno. Non potendo uccidere il terzo, la donna ha finto di arrendersi, ma ha fatto sì che il sicario la seguisse fino a questa chiesa, dove sta con pazienza aspettando il suo ingresso: l,unico modo di terminare questa caccia è farsi cacciare. Improvvisamente il sicario emerge dalle ombre e con un colpo di pistola ferisce Scarlet ad una spalla. Moon Knight estrae allora dalla sua cintura una mezzaluna, che conficca all,altezza del petto del criminale: il crociato lunare afferra poi dei nunchaku e, dopo un prodigioso balzo che gli permette di evitare un proiettile del sicario, ha facilmente la meglio sul suo avversario. Ma subito dopo, grazie alla sua balestra, Scarlet conficca una freccia nel collo del sicario, uccidendolo. Moon Knight prova a rimproverare la donna per il suo atteggiamento, ma sono parole vuote le sue, dopo la morte del proprio figlio Scarlet Fasinera non ha più un,anima da salvare. Secondo la donna, i tre sicari erano al soldo di Spettro Nero, uscito da poco tempo di prigione: lui è la chiave per un potere più grande, un potere che nemmeno Scarlet è in grado di concepire. Ora che non può più aspirare a diventare sindaco, Carson Knowles intende guadagnarsi il suo prezzo dalle ombre, diventare il vero potere dietro dei burattini politici che manovrerà a suo piacimento. Non gli deve essere permesso di farlo, a qualsiasi costo. Moon Knight cura intanto la ferita di Stained Glass Scarlet, poi ritorna a bordo del suo elicottero, pronto ad una nuova trasformazione.
Diventa così il tassista Jake Lockley ed in questi panni si reca al Gena's Diner, un suo vecchio luogo di ritrovo. Qui saluta i suoi vecchi amici Crawley ed appunto Gena, la proprietaria del locale. Senza perdere tempo, l,eroe chiede a Crawley se vi sia in città qualche lotta di potere tra le gang criminali: l,anziano uomo risponde che qualcosa del genere sta avvenendo al molo 23, presso un molo di carico abbandonato. Lockley ringrazia il suo amico per l,informazione ed esce dal locale.
Cairo, museo di antichità egizie: Una guardia di sicurezza ha scoperto il corpo senza vita di Simon Darkover ed ha prontamente chiamato la polizia. Uno degli ispettori lo interroga, per capire se ci sia qualcosa di strano in quello che sembra essere solo un tragico infarto: dopotutto nessuno era presente nel museo in quel momento e non vi sono segni di scasso. Eppure sul collo dell,archeologo sono state trovate delle strane bruciature. Ma chi può essere stato? Non è accaduto nulla di rilevante negli ultimi tempi, solo la scoperta di quella statua gigante di Seth: che la maledizione del dio egizio abbia in qualche modo influito sulla drammatica fine di Simon Darkover?
Villa Grant: Marlene ha fatto alcune indagini ed ha scoperto che Robert Markham, alias Morpheus, si trova al Ravencroft Asylum, in isolamento e tenuto sotto sedativi. Forse dietro il ritorno di Moon Knight c, qualcos'altro, qualcosa di più sinistro. L,eroe intanto si adagia, sfinito, sul letto: le fatiche di questa notte hanno prostrato l,uomo appena tornato dalla tomba.
Ravencroft Asylum: Un inserviente porta un vassoio di cibo nella cella di Morpheus, lamentandosi per il fatto che il detenuto non mangi mai nulla: poi si allontana, augurando dolci sogni a Markham. Ma per tutto il tempo ha parlato al vuoto, in quanto nella cella non c, nessuno.
Sogno di Marc Spector: Khonshu parla al suo protetto: la sua eterna nemesi, Seth, è stata fatta risorgere per riprendere una guerra antica ed eterna. A tale scopo il dio egizio dell,oscurità ha scelto dei propri campioni, contro i quali Khonshu ha messo in campo Moon Knight. Ed ora l,eroe affronta uno degli sgherri di Seth: Spettro Nero. Il criminale si lancia contro Spector, colpendolo più volte al viso ed al petto a mani nude o con la sua mazza ferrata. Moon Knight non riesce a ribattere o a difendersi, forse perchè Spettro Nero crede fermamente nel suo re, nel concetto di male come forza vitale, e la sua fede gli dona la forza di cui ha bisogno. Mentre Spector invece ha più di un dubbio nei confronti di Khonshu, che così spesso ha giocato con lui in passato. E perciò si sta indebolendo, poichè dentro di sé conosce la verità: che la flebile luce della luna non potrà mai prevalere sull,oscurità. Alla fine l,eroe viene messo ko e Spettro Nero cala la sua mazza contro il suo volto.
Solo allora, Spector si risveglia bruscamente, spaventando Marlene. L,incubo che ha avuto è stato decisamente reale: forse era un avvertimento simbolico proveniente dal suo subconscio. Khonshu gli ha parlato ancora, gli ha spiegato qual è il suo ruolo nella guerra contro Seth: ma nel sogno ha perso contro la pedina del dio egizio della morte. Accadrà la stessa cosa anche nella realtà? Khonshu ha fede in lui, ma Spector  sembra non avere altrettanta fede nel dio o abbastanza forza per affrontare le pedine della sua nemesi.
Cairo, museo di antichità egizie: Una guardia sta ispezionando le sale dell,edificio quando da un sarcofago esce una mummia. Prima che la sconvolta guardia possa reagire, la mummia afferra la sua gola e la strozza.
Villa Grant, la notte seguente: Nedda e Samuels tornano con gioia ad offrire i loro servigi in questo edificio in cui hanno passato i momenti più belli della loro vita. Marc Spector accenna loro un saluto, poi si reca con Frenchie sul tetto e sale sull,elicottero a forma di mezzaluna. In breve l,eroe giunge al molo 23, in un cui magazzino Spettro Nero sta osservando un politico rapito dagli sgherri al suo servizio. Carson Knowles si rivolge al politico e lo esorta caldamente a seguire le sue direttive, se non vuole subire dei danni permanenti. In quel momento, sfondando un vetro, Moon Knight penetra nel magazzino. Il criminale lo aspettava, anzi, bramava la sua venuta: perchè sa che sia lui che Spector sono solo delle pedine. Ma Spettro Nero crede fermamente nel suo re, nel concetto di male come forza vitale, e la sua fede gli dona la forza di cui ha bisogno. Mentre Moon Knight si sta indebolendo e, dentro di sé, conosce la verità: che la flebile luce della luna non potrà mai prevalere sull,oscurità.

CAPITOLO 3:


LA GUERRA DEI RISORTI-FASE 3: MEZZALUNA (THE RESURRECTION WAR-PHASE 3: HALFSHADOW)
Doug Moench (storia)-Tommy Lee Edwards (matite)-Robert Campanella (chine)-Melissa Edwards (colori)-Mark Bernardo (supervisione)

New York, Molo 23: Moon Knight affronta Spettro Nero. Come nel sogno. Non è certamente una coincidenza: il criminale è infatti l,immagine speculare dell,eroe, lo ha preso a modello per creare la sua identità, solo che nel caso di Carson Knowles il bianco si è tramutato in nero. Entrambi i contendenti sono cavalieri, i quali servono un più alto signore, sono come i pedoni di una scacchiera. Sono la luce e l,oscurità, elementi opposti, è loro destino combattere. Spettro Nero ordina ai suoi sgherri di portare fuori dal magazzino il politico rapito, a lui penserà dopo. Poi il criminale si lancia contro Moon Knight: l,eroe lancia alcune mezzelune, ma queste rimbalzano contro l,armatura di Carson Knowles senza provocargli alcuna ferita. Spettro Nero prova ad approfittarne e, con la sua mazza ferrata, colpisce di striscio Marc Spector al fianco sinistro. Il cavaliere della luna tenta di allontanarlo da sé con un calcio, ma Spettro Nero in risposta incalza i suoi attacchi, centrando più volte l,eroe alla testa ed infine mettendolo al tappeto con un altro colpo della sua mazza ferrata. Carson Knowles trionfante, Marc Spector riverso a terra sconfitto: come nel sogno. Il criminale sta per calare la sua arma sul volto di Moon Knight quando improvvisamente un dardo lo centra alla spalla sinistra: un dardo scagliato da Stained Glass Scarlet. Spettro Nero perde per via di questo la presa sulla sua mazza, la quale viene afferrata da Marc Spector che subito la usa per colpire Carson Knowles al fianco sinistro. La donna lancia poi un,altra minuscola freccia, che va a conficcarsi nel polpaccio sinistro del criminale, il quale, capendo di avere poche speranze, apre una botola e si cala su un motoscafo sottostante, pronto per una rapida fuga. Inutile tentare un inseguimento, in pochi secondi Spettro Nero è già scomparso alla vista. Moon Knight si rialza e chiede a Scarlet se abbia visto all,esterno gli sgherri del criminale: lei risponde di sì, li ha uccisi ed ha liberato l,uomo politico, che è tornato alla sua abitazione. Questo è il secondo scontro che Marc Spector ha con Carson Knowles, anche se il primo è avvenuto solamente sul piano onirico, ed in entrambi i casi ha perso. L,eroe nota una statuetta a terra e la raccoglie: raffigura Seth. Ma prima che possa approfondire la vicenda, Scarlet si allontana: se mai troverà le risposte di questo dilemma, gliele farà sapere.
Cairo, Egitto: In una anonima stanza di un palazzo decadente, Raoul Bushman riferisce ad un uomo in ombra che i missili provenienti da Beirut sono partiti: sono armi perfette per le loro necessità. Il mercenario si domanda i motivi del coinvolgimento dell,uomo in ombra: Spettro Nero si prende il controllo del territorio di New York, lui assume il comando ed i proventi di una mezza dozzina di cellule terroristiche... ma Morpheus cosa ne ricava? Robert Markham risponde che ne guadagnerà la pace della sua mente inquieta, attraverso il caos. Caos che si propagherà una volta che lui e Bushman saranno giunti a New York: mentre parlano, lungo tutto il mondo vi sono in atto almeno una ventina di conflitti, ognuno dei quali potrebbe estendersi, fino a divenire un,unica, immensa guerra globale. La conferenza di pace che si terrà tra pochi giorni alle Nazioni Unite ospiterà numerosi leader mondiali desiderosi di appianare questi conflitti: ma con Seth tra le loro fila a riempire le loro menti e le loro anime di odio e caos, tutti gli sforzi per raggiungere la pace otterranno il risultato opposto. Il dio egizio è rimasto dormiente per millenni, sognando degli orrori che avrebbe potuto infliggere al mondo: orrori che presto diverranno realtà.
New York: Moon Knight entra nell,ufficio del tenente di polizia Flint, un suo antico e fidato collaboratore cui riferisce gli ultimi exploit di Spettro Nero. Ma l,uomo ha altro di cui preoccuparsi ora: tra tre settimane ci sarà una conferenza all,ONU, che ospiterà i principali leader mondiali. Un obiettivo ambito da molti terroristi, contro i quali sono state mobilitate tutte le forze disponibili. Moon Knight dovrà catturare Spettro Nero da solo.
Cairo: Bushman chiede a Morpheus se dorma mai: lui risponde che, senza l,uso di droghe, è fisicamente incapace di sprofondare nel sonno ed i suoi sogni inespressi inducono in lui una sottile forma di follia che rappresenta la fonte dei suoi poteri psichici. Può distogliere la realtà proiettando immagini nelle menti delle persone, può far sì che la follia dei suoi sogni diventi una realtà da incubo per altri. Come a voler sottolineare le sue parole, Morpheus fa credere a Bushman che due serpenti stiano uscendo dai suoi occhi: il terrorista rimane impressionato da ciò e si ritrae spaventato.
Villa Grant: Marc Spector mostra la statuetta di Seth ad una statua di Khonshu, chiedendogli se sia questo il loro nemico: il dio egizio della luna gli ha già parlato prima, perchè ora non risponde? O forse l,eroe si è solo immaginato tutto ed in realtà sta impazzendo? Forse è ancora morto.
Cairo, museo di antichità egizie: Un commando armato guidato da Bushman si fa strada a suon di bazooka e fucili all,interno dell,edificio, uccidendo le guardie e prelevando la grande statua di Seth che viene caricata su un camioncino. Poi il commando riparte alla volta del covo di Morpheus.
Villa Grant: Contemporaneamente, la statuetta del dio egizio della morte si fonde tra le mani di Moon Knight. Poi risuona una voce nella sala, la quale afferma che Seth è nuovamente libero e che il cavaliere lunare deve prepararsi ad affrontare lui ed i suoi seguaci. È stato Khonshu a parlare? L,eroe sta sognando ancora? Se così non fosse, però, se ascolta delle cose anche quando è sveglio.... allora deve essere follia. Oppure opera di Morpheus. Prostrato dalla stanchezza, Marc Spector si reca nella sua camera da letto: ma sulla soglia vi è una persona. È il professor Simon Darkover, il quale afferma che il male che l,eroe sta affrontando è reale ed è solo colpa sua se è nuovamente in grado di affliggere il mondo. Un male che ha reclamato la sua anima, intrappolandola in un abisso di disperazione. Un male che si ciba di vite umane e che tortura gli spiriti dei morti: ad ogni omicidio il suo potere si incrementa e presto non potrà più essere fermato. Moon Knight deve opporsi ad esso e fermarlo prima che anche il potere di Khonshu divenga impotente nei confronti di Seth. Deve fermarlo perchè Seth è morte. E mentre l,archeologo pronuncia queste parole, una gigantesca mano emerge dalle ombre e lo decapita. In quel momento, Marc Spector si risveglia: di tutti gli incubi che ha avuto, questo è stato il più angosciante e reale. Non gli importa se Morpheus sia ancora in manicomio, deve essere opera sua.
Ravencroft Asylum: Accompagnata da un inserviente, Marlene Arlaune si reca presso la cella di Robert Markham. L,uomo ripete continuamente che il criminale è lì dentro, ma non è così. Morpheus è evaso, chissà da quanto tempo.
Nove giorni dopo, la luce e l,oscurità si incontrano: Moon Knight torna alla sua dimora dopo l,ennesima ricerca infruttuosa di Spettro Nero. Inoltre non ha più ricevuto dei messaggi da Khonshu, né ha avuto altri terrificanti incubi: ma in vista dell,imminente conflitto avrà bisogno di tutto l,aiuto possibile, sia esso il potere di un antico dio egizio o semplicemente la forza di una statua.
Cairo: Ancora dodici giorni, poi il caos impazzerà a New York. Spettro Nero ha informato Morpheus e Bushman del ritorno sulla scena di Moon Knight, ma i due non se ne preoccupano, contro di loro non avrà alcuna possibilità. Come l,eroe serve la luce e l,ordine, così i tre criminali servono l,oscurità ed il caos: che credano o meno negli dei, sono tutti pedine di un,antica guerra. E presto avverrà la battaglia finale.

CAPITOLO 4:


LA GUERRA DEI RISORTI-FASE 4: LUNA PIENA (THE RESURRECTION WAR-PHASE 4: FULL MOON)
Doug Moench (storia)-Tommy Lee Edwards/John Paul Leon (matite)-Robert Campanella (chine)-Melissa Edwards (colori)-Mark Bernardo (supervisione)

Dodici notti dopo, la luna è persa nel limbo: Un nuovo incubo per Moon Knight: non la guerra, ma le sue conseguenze. Morte, distruzione e le facce atterrite dei mutilati e dei bimbi orfani. Ragazzi dell,oscurità, che hanno visto solo orrore e che affrontano un futuro già compromesso. Per questo c, bisogno del cavaliere lunare, perchè tutto questo venga impedito, come gli aveva preannunciato Simon Darkover. Improvvisamente davanti all,eroe compare Khonshu, che gli riferisce un messaggio: presto ci sarà un raduno di leader mondiali, le cui buone intenzioni rischiano di essere corrotte dall,oscurità. A meno che Seth non venga fermato, tutti gli sforzi per raggiungere la pace otterranno il risultato opposto: la luce della ragione verrà estinta sotto un manto di caos ed il mondo ridotto in cenere sarà incapace di ascendere in cielo. Moon Knight deve credere in Khonshu e nel suo potere della luce, che ha più volte salvato l,eroe dall,oscurità eterna, deve attingere da esso la sua forza e non permettere che Seth sparga distruzione sul pianeta. Come richiamato da queste parole, il dio egizio della morte compare alle spalle di quello della luna e lo annichilisce con delle scariche di energia nera.
Marc Spector si risveglia e, per la rabbia, scaglia un pugno contro uno specchio, che viene infranto: Flint aveva ragione a preoccuparsi della conferenza di pace dell,ONU, perchè è lì che Seth estenderà la sua ombra. La minaccia è contro il mondo intero, contro la pace stessa.
Un aeroporto del Cairo: Bushman carica una cassa contenente la statua di Seth su un jet privato confiscato da Morpheus. L,arrivo dei due criminali all,aeroporto di New York sarà privo di interferenze grazie all,apporto di Spettro Nero, che ha corrotto i controllori di volo e gli addetti al radar.
New York: Moon Knight si reca presso l,abitazione del consigliere municipale Jonathan Vankin, il politico rapito da Spettro Nero, cui chiede informazioni circa le attività di Carson Knowles. Vankin rivela che è peggio di ogni previsione: non si tratta solo di uomini politici, Spettro Nero sta usando la paura e l,intimidazione su chiunque, siano essi criminali o poliziotti. Minaccia di uccidere i loro genitori, persino i loro figli e fa dannatamente sul serio: ne controlla a dozzine ormai ed ogni volta che un nuovo burattino si aggiunge alla sua schiera il suo potere si moltiplica. Praticamente è vicinissimo ad ottenere il controllo dell,intera città. In quel momento compare sulla scena il tenente Flint, che ha registrato tutta la conversazione tra l,eroe e l,uomo politico: con la cooperazione di quest,ultimo, otterrà i nomi delle persone minacciate da Spettro Nero e ripulirà New York dalla feccia che la minaccia. La carriera criminale di Spettro Nero è ormai giunta al termine, bisogna solo catturarlo. Un compito per Moon Knight. L,eroe balza a bordo del suo elicottero e, adottando l,identità del tassista Jake Lockley, si reca al bar di Gena, a cui chiede di far sorvegliare il molo 23 dai suoi figli in cerca di qualsiasi attività sospetta. Mentre la barista chiama Ricky e Ray al telefono, Jake Lockley torna al suo taxi.
Palazzo di vetro dell,ONU: Sul tetto dell,edificio due agenti della sicurezza plagiati da Morpheus attendono l,arrivo della cassa con al suo interno la statua di Seth, che dovranno posizionare all,esterno della sala dell,Assemblea Generale dove tra poco si riuniranno i vari leader mondiali per dare vita alla conferenza sulla pace. I due agenti ultimamente hanno avuto lo stesso, terribile incubo: in esso affogavano in un fiume di sangue ardente, il tutto come punizione per non aver piazzato in tempo la statua. Faranno meglio a non dover soffrire tale tortura.
Molo 23: Ricky e Ray, i figli di Gena, chiamano Lockley, riferendogli di aver visto delle lussuose limousine recarsi ad una villa nel Queens e da lì prelevare Spettro Nero, dirigendosi poi all,aeroporto. Il probabile luogo di incontro con Morpheus. Il sedicente tassista ringrazia i due ragazzi poi, indossando il suo costume di Moon Knight, si reca all,aeroporto grazie all,elicottero pilotato da Frenchie. Vi arriva esattamente dieci minuti dopo e subito nota vicino ad una pista privata la limousine con al suo interno Spettro Nero, il quale sta attendendo l,atterraggio del jet di Morpheus. Marc Spector con un pugno rompe un vetro dell,automobile e trascina con violenza all,esterno Carson Knowles, il quale inizia ad essere tempestato di pugni. Gli sgherri al servizio del criminale stanno per intervenire in suo soccorso, ma vengono bloccati da Stained Glass Scarlet, la quale non esita ad ucciderli coi suoi dardi. Poi la donna mira verso Spettro Nero, che nel frattempo si è ripreso dalla sorpresa iniziale e dopo aver colpito Moon Knight sul retro del collo cala la sua mazza ferrata: ma l,eroe evita il colpo e, afferrando la testa del criminale, la sbatte con forza contro il cofano della limousine, poi con un pugno gli stacca la maschera, mettendolo ko. In quel momento Scarlet lancia il suo dardo, ma Marc Spector lo blocca a mezz'aria: lui non è come Spettro Nero, ormai è sconfitto e gli è più utile da vivo che da morto. Perciò chiama Ricky e Ray, esortandoli a venire subito all,aeroporto per far allontanare Scarlet dal posto prima che giunga la polizia. Poi afferra Carson Knowles per il bavero, intimandogli di rivelare chi è stato a consegnargli la statuetta di Seth: il criminale risponde che è stato Bushman. In quel momento Frenchie contatta l,eroe, riferendogli che è appena atterrato un jet di colore nero, nelle vicinanze di un elicottero anch'esso nero: Bushman deve essere nelle vicinanze. Moon Knight esorta il suo amico a chiamare Flint, perchè Spettro Nero venga portato in prigione, poi parte alla volta dell,elicottero: accanto al mezzo di trasporto vi è il terrorista, una mitragliatrice in mano in attesa che Morpheus carichi la cassa con al suo interno la statua gigante di Seth.
L,eroe lancia delle mezzelune, che colpiscono Bushman ad una spalla. Il terrorista però si riprende subito e con la sua mitragliatrice inizia a far fuoco contro Spector, mentre Morpheus balza a bordo dell,elicottero. Moon Knight evita con agilità i proiettili, poi, dopo aver disarmato col suo bastone Bushman, si lancia contro di lui: l,impatto scaraventa i due contro una vetrina, che viene sfondata catapultando i due avversari all,interno di una sala d,attesa. Bushman si divincola dalla presa di Moon Knight e prova a fuggire, ma l,eroe lo insegue e lo abbranca al petto: poi con un pugno ed un calcio mette ko il terrorista. Due servi di Seth sono stati sconfitti, ma Morpheus, la chiave, è ancora in libertà. In quel momento giunge sul posto Flint, accompagnato da due agenti di polizia: Marc Spector gli spiega rapidamente cosa è accaduto, poi ritorna a bordo del suo mezzo di trasporto. Ormai infatti l,elicottero nero pilotato da Morpheus è partito e si sta dirigendo verso Manhattan, verso il Palazzo di vetro dell,ONU. Lì la statua di Seth instillerà pensieri oscuri nelle menti dei partecipanti alla conferenza di pace e li spingerà a compiere atti efferati, li porterà in breve ad una guerra globale. A meno che il cavaliere della luna non compia un miracolo. Con abili manovre, Frenchie raggiunge l,elicottero, piazzandoglisi davanti e costringendo Morpheus ad allontanarsi dal Palazzo di vetro e a dirigersi verso l,East River. Poi Moon Knight gli chiede di piazzarsi al di sopra del mezzo guidato dal criminale: Frenchie esegue e poco dopo l,eroe si tuffa nel vuoto, allargando il suo mantello a mo,di deltaplano. Con abilità e fortuna, Marc Spector evita le pale rotanti dell,elicottero e, sfondando il vetro del mezzo, penetra all,interno. Morpheus, stupito e sconvolto, si ritrae e così l,eroe lo abbranca al collo, ma il criminale si libera subito di lui con un potente pugno, scagliandolo contro la cassa: una forza da lui prima non posseduta e donatagli da Seth. Intanto, non essendoci nessuno al timone, l,elicottero sta precipitando verso il basso.
Morpheus emette dalle sue mani scariche di energia nera, che evitano per un soffio Moon Knight ed infrangono la cassa, rivelando così la statua di Seth. Una statua che improvvisamente e senza alcuna spiegazione si alza in piedi e cammina, come se fosse viva: Marc Spector crede sia solo un,illusione creata da Morpheus, ma ad un certo punto la statua lo abbranca per il collo. L,eroe si dibatte strenuamente ed alla fine riesce a liberarsi dalla presa di Seth con un doppio calcio che proietta la statua del dio egizio al di fuori dell,elicottero, fuori da ogni possibile malvagia influenza. Atterra infine al suolo, riducendosi in mille pezzi. C, rimasto poco tempo, ormai il mezzo di trasporto sta per precipitare nell,East River: Moon Knight si rialza in piedi e con un pugno mette ko Morpheus, che ormai non può più fare affidamento sulle energie di Seth. Poi l,eroe balza fuori dall,elicottero, che affonda nel fiume, mentre Marc Spector si aggrappa alla scaletta del mezzo guidato da Frenchie, prontamente accorso sulla scena. Bisognerà chiamare una pattuglia della guardia costiera per accertarsi se Morpheus sia morto... ammesso che sia possibile uccidere un incubo.
South Bronx: Ricky e Ray riportano Stained Glass Scarlet presso la chiesa dove lei dimora. Allontanandosi, la donna chiede ai ragazzi di riferire un messaggio a Moon Knight: è felice del suo ritorno, ma avrebbe dovuto permetterle di uccidere Carson Knowles.
Villa Grant: Spettro Nero, Bushman, Morpheus, forse persino Seth. Tutti sono stati fermati, ma Moon Knight non conosce ancora la risposta finale: è stato davvero morto? Oppure è stata tutta un,illusione? Khonshu lo ha fatto risorgere? Marlene si avvicina all,eroe e gli dice che nulla di tutto ciò ha importanza ora: è vivo, è solo questo che conta. Come conta il fatto che può ancora toccarlo, abbracciarlo, baciarlo... amarlo, è tutto quello che hanno bisogno di sapere. Sopra l,edificio intanto delle nuvole oscure si separano per rivelare dietro di loro la luna piena.

FINE

A cura di Fabio Volino